“Poesia per un figlio” – Emanuele Gentili

Emanuele Gentili - Poesia per un figlio
Se dovessi sedermi
sulle emozioni,
sentirei un battito
che da lontano
preannuncia il tuo arrivo, amore.
Trovo poltrone sempre scomode
per godermi tutto questo.
È allora che sdraio il cuore,
coprendolo più che posso
per nascondere quel sorriso.
È allora che penso
ogni cosa sia stata fatta dopo.
Sei il confine di un fiume
che scorre lontano.
alto e nascosto.
Sei il confine di un mondo che inizia.
Dove non arriva il mio amore,
comincia la tua essenza
Potessi,
te lo direi,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*